Giornata mondiale contro la violenza sulle donne . 2021

La Giornata mondiale contro la violenza sulle le donne è stata istituita dal 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite che ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica.

La scia nera
Trenta scrittori italiani e due illustratori raccontano la violenza contro le donne

TEA, 2019

Trenta scrittori italiani e due illustratori raccontano la violenza contro le donne. Un’antologia che spazia tra diverse epoche, raccontando vari aspetti della violenza contro le donne, da quella fisica a quella psicologica, da quella verbale a quella culturale, e vede impegnati nella stessa avventura letteraria grossi nomi della letteratura italiana e giovani esordienti.


► consulta il catalogo


No virgin No Shame
Anne Cassidy
Giunti, 2020

Un libro, due romanzi. Da leggere cambiando verso. “No virgin” per raccontare la violenza di uno stupro, “No shame” per raccontare la violenza di un processo.

Stacey è stata vittima di una violenza sessuale. Non si sente in grado di andare alla polizia o di parlarne con nessuno tranne la sua migliore amica, Patrice. Con molta fatica, Stacey troverà il coraggio di denunciare, superare il trauma e ad andare avanti con la propria vita e alla fine a ottenere giustizia.

► consulta il catalogo


Violenza di genere dalla A alla Z
a cura di Virginia Ciaravolo
Armando, 2021

La violenza di genere è purtroppo un fenomeno tristemente attuale, quotidiano continuo ed inesorabile. In un momento di grande confusione, dove piuttosto che fare passi avanti, la china sta scivolando pericolosamente verso il passato, occorre alzare l’asticella dell’attenzione. Ecco quindi questo vademecum utile e a portata di mano per chi vuole approcciare il problema a 360 gradi, con interventi di autori fortemente impegnati nella risoluzione del fenomeno, che segnalano prassi operative e allargano finestre per nuove riflessioni.


► consulta il catalogo


Vite senza paura
Maria Grazia Cucinotta
Mondadori, 2020

L’attrice è sempre stata in prima linea nella lotta alla violenza di genere, fino a fondare nel 2019 la onlus Vite senza paura, in cui collaborano molte professioniste, tra cui psicologhe, avvocate e magistrate. Ma quello che molti non sanno è che anche lei è stata anche una vittima. Aveva vent’anni, si era trasferita a Parigi e un giorno, nell’androne del palazzo in cui abitava, ha subito l’aggressione di un uomo. Dalla sua esperienza nasce questo libro di denuncia, che contiene un messaggio di speranza: alla violenza non bisogna arrendersi, bisogna rispondere. E rispondere tante volte significa prevenire, educare le nuove generazioni, insegnare che l’amore, quello vero, non lascia lividi sulla pelle.

► consulta il catalogo


Femminicidi a processo. Dati, stereotipi e narrazioni della violenza di genere

Alessandra Dino
Meltemi, 2021

Il volume espone i risultati di una ricerca sulle rappresentazioni del femminicidio in ambito giudiziario in Italia. Viene analizzata la tematica del potere e della diseguaglianza tra i sessi, esplorandone i significati sociali e questionando i possibili ancoraggi politici ed economici. VI è poi un’approfondita indagine empirica condotta attraverso un triplice livello di natura quali-quantitativa. Con contributi di Clara Cardella, Gaetano Gucciardo, Laura Sapienza.


► consulta il catalogo


Comprare moglie. Cronache di schiavitù e violenza

Aldo Forbice
Marietti 1820

L’autore di questo libro, che da anni si occupa di diritti umani, ha scelto storie vere per raccontare le tragiche vicende che portano ogni giorno alla violenza, alla sofferenza e spesso alla morte, donne, ragazze e bambine di ogni età: dalle vittime di stupri di guerra in Congo, alle ragazzine di 13-15 anni nella capitale del sesso a pagamento in Bangladesh, alle giovanissime spose vendute dei genitori ad anziani mariti in Afghanistan, Yemen, Nigeria e Ruanda, alledonne vietnamite, nordcoreane, del Laos e del Pakistan, costrette a matrimoni forzati, prostituzione e cybersesso.


► consulta il catalogo


Il cambiamento che meritiamo. Come le donne stanno tracciando la strada verso il futuro

Rula Jebreal
Longanesi, 2021

In queste pagine Rula Jebreal restituisce voce alla storia di sua madre Nadia, per lunghi anni soffocata dal silenzio e vittima della brutalità degli uomini, e assieme a lei raccoglie molte storie e testimonianze di altre donne coraggiose, sopravvissute, pronte a rialzarsi, donne che non hanno paura di combattere. Oggi, nel mondo, una donna su tre è vittima di abusi e quotidianamente oltre cento donne sono assassinate da uomini che dichiarano di amarle, occorre intervenire perché questo tsunami di violenza non destabilizzi anche le prossime generazioni.


► consulta il catalogo


I nostri corpi come campi di battaglia. Storie di donne, guerra e violenza

Christina Lamb
Mondadori, 2021

Un’indagine schietta e cruda che si addentra nelle aule di tribunale, per dimostrare il reiterato fallimento della comunità internazionale e delle corti locali nell’assicurare alla giustizia i colpevoli di violenze contro le donne. In questo scenario, però, affiorano anche spiragli di luce: nel 2017 il #MeToo e l’anno successivo il Nobel per la pace all’attivista yazida Nadia Murad e al medico congolese Denis Mukwege per il loro impegno contro la violenza sessuale nei conflitti. Un appello al cambiamento necessario, perché il mondo non possa più dire che non sapeva.


► consulta il catalogo


Una rete di fili colorati

Maria Antonietta Macciocu
Golem, 2021

La voce narrante è anche partecipe dell’esperienza di un gruppo di donne torinesi riunite in un movimento per contrastare la violenza contro le donne e gli stereotipi, promuovere la parità in ogni campo e la coscienza di sè senza pregiudizi verso gli uomini. Un racconto anche corale della storia recente del nostro paese in bilico tra passato e presente, tra spinte di modernità e pericolose regressioni. Dettagli di persone, situazioni a volte difficili a volte gioiose, collaborazioni, amicizie nate e consolidate, illusioni, successi e insuccessi.

► consulta il catalogo


Nata sotto una buona stella

Gessica Notaro
Mondadori, 2021

Quello che potrebbe sembrare l’inizio di una romantica storia d’amore, in realtà è l’anticamera di un terribile calvario, che passando per una pericolosa dipendenza affettiva, porta poi allo stalking, fino a culminare in un’aggressione di inaudita violenza. Dopo esser stata ferita al volto con l’acido Gessica resta sfigurata, e non si sa se vedrà ancora dall’occhio sinistro, lei però decide di tenerlo coperto con una benda tempestata di glitter, perché nonostante tutto sceglie di guardare un mondo in cui tutto sembra nero, cercando sempre di vedere le lucciole.


► consulta il catalogo


Soli nella notte dell’anima. Come reagire alle molestie in casa, al lavoro, per strada

Nunzia Alessandra Schilirò
Imprimatur, 2018

Un libro che si rivolge direttamente alle vittime di soprusi in ogni ambito della vita – familiare, lavorativa e di tutti i giorni – in cui può irrompere o instillarsi il mostro della violenza con consigli sia pratici sia dedicati al cuore. L’autrice spiega i segnali da non sottovalutare per capire se si sta vivendo una relazione violenta e come porvi fine, come vincere la vergogna per uscire allo scoperto e denunciare, come disattivare uno stalker; fornisce poi indicazioni su come comportarsi in caso di molestie da parte di sconosciuti o sul posto di lavoro.

► consulta il catalogo


Gli uomini mi spiegano le cose

Rebecca Solnit
Ponte alle grazie, 2017

Ci sono molti modi per sottomettere una donna. La sopraffazione non passa solo per la violenza fisica, l’umiliazione, la dipendenza economica, ma anche da meccanismi più semplici, da comportamenti più sottili e socialmente accettati da tutti. La violenza sulle donne comincia proprio da qui, da una conversazione dove le donne vengono messe a tacere. Gli uomini pensano di sapere cose che le donne non sanno, e la Solnit spiega perché questo succede e sottolinea l’aspetto ridicolo dell’arroganza degli uomini. Ma il problema diventa serio quando una donna viene messa a tacere da un uomo e quello che aveva da dire è: sta cercando di uccidermi.

► consulta il catalogo


Scopri l’intera bibliografia a questo link >

torna all'inizio del contenuto