viaggio in europa_Austria

Austria

“L’Austria è perfettamente in equilibrio tra fascino urbano e bellezze naturali. Un giorno ammirate le sublimi vette alpine e quello dopo siete circondati dall’eleganza imperiale di Vienna”. Esperienze straordinarie, foto suggestive, i consigli degli autori e la vera essenza dei luoghi. Una guida per personalizzare il tuo viaggio con gli strumenti e gli itinerari per pianificare il viaggio che preferisci. I luoghi più famosi e quelli meno noti per rendere unico il tuo viaggio. Inoltre, informazioni su: Kunsthistorisches Museum; sci e snowboard; bicicletta e sport avventura; escursionismo.

EDT, 2017


► consulta il catalogo


Austria in bicicletta

Robert Schumann

L’Austria è a tutti gli effetti un vero e proprio paradiso per trascorrervi una vacanza a due ruote. I numerosi itinerari – oltre 10.000 km di piste, suddivisi su tredici percorsi principali cui si aggiungono un’infinità di anelli e strade dedicate a carattere regionale – permettono di scoprire tutto il Paese in bicicletta, durante soggiorni di un week-end, una settimana o addirittura di un mese. In questa guida troverete elencate e spiegate le ciclo-vie dei grandi fiumi austriaci, i 150 chilometri della via Claudia Augusta, la rete di piste di Vienna, le ciclabili dei Tauri e del Salzkammergut e tanto altro ancora.

Ediciclo, 2011


consulta il catalogo


Austria. Sogna, scopri, vivi

Sogna. Scopri. Vivi con le Guide Mondadori dai nuovi contenuti e la veste grafica completamente aggiornata. Un gioiello incastonato nel cuore dell’Europa. Montagne magnifiche coprono i due terzi dell’attuale Austria, raccogliendosi in un massiccio nel centro del paese. Il suo paesaggio mozzafiato di picchi alpini, laghi e incantevoli vallate, insieme all’ampia gamma di sport praticabili tutto l’anno, attrae molti visitatori. L’Austria offre ai suoi visitatori sia la possibilità di trascorrere incantevoli giornate immersi nel verde delle Alpi austriache, contemplando il paesaggio mozzafiato, sia visitare le numerose città dove si posso trovare architetture medioevali e restaurate in periodo barocco. E rimane sempre un centro importante per la musica, e ricca è la stagione teatrale e concertistica durante l’anno.

Mondadori, 2020


► consulta il catalogo


L’imperatrice Sissi

Storia e destino di Elisabetta d’Austria e dei suoi fratelli

Erika Bestenreiner

Il 24 aprile 1854, nella chiesa di Sant’Agostino a Vienna, a soli sedici anni la duchessa in Baviera Elisabetta sposa il cugino Francesco Giuseppe. Ha così inizio l’epopea dell’imperatrice Sissi, una delle figure femminili più amate e raccontate della storia moderna, la cui personalità fu segnata da violenti contrasti. E la cui vita, che fu scandita dal drammatico alternarsi di felicità e dolore, di successi mondani e lutti strazianti, venne spezzata nel 1898 dalla mano dell’anarchico italiano Luigi Lucheni il quale, uccidendola, ne fece una martire e un mito. Erika Bestenreiner ricostruisce in queste pagine anche le vicende meno note, ma non meno tumultuose e singolari, che caratterizzarono l’esistenza degli altri figli dei Duchi in Baviera.

Mondadori, 2003

► consulta il catalogo


Mal d’Asburgo

Vizi, vezzi, malanni e manie della Casa imperiale d’Austria

Hans Bankl

Storie brevi e stringanti ritratti, aneddoti esilaranti e osservazioni di rilievo: così Hans Bankl ci offre un’immagine insolita, un poco irrispettosa ma soprattutto affettuosamente colorita di una famiglia, gli asburgo, che ha regnato per sette secoli sull’Austria e su quasi tutta l’Europa. Attingendo al suo inesauribile serbatoio di anamnesi, reperti necroscopici e aneddoti clinic, ci presenta i sovrani ai raggi “X”.

MGS Press, 1999


► consulta il catalogo


Kunsthistorisches museum, Vienna

Uno dei più importanti musei viennesi illustrato in un volume ricco di immagini ingrandite e di testi descrittivi, particolarmente utili a condurre il lettore “nel vivo” dell’opera d’arte. Più di settanta capolavori risalenti al periodo compreso fra 1400 e 1700, fra cui spiccano opere di Bellini, Dürer, Altdofer, Tiziano, Holbein, Rubens, Rembrandt e Canaletto. Utile tanto per una visita virtuale che come guida a un tour effettivo, il volume contiene una piantina dettagliata del museo che consente di orientarsi con facilità fra le varie sale.

Mondadori, 2004


► consulta il catalogo


Vienna

Viaggia con i consigli di chi ci vive

Benjamin Breitegger

Metropoli sul Danubio con poco meno di 2 milioni di abitanti, negli ultimi anni Vienna ha cambiato volto, trasformandosi nella città più fiorente dell’Europa centrale: dinamica e consapevole delle proprie qualità, trabocca di energia ed entusiasmo, è motore economico e fucina creativa di un paese che non a caso è una delle nazioni più ricche e vivibili d’Europa, se non del mondo. I consigli di chi vive: quello che solo un insider ti può far vedere, La top delle mete da non perdere. Indicazione di punti panoramici, locali ecosostenibili, tendenze, eventi e feste, attività low budget, shopping, mangiare e bere, in giro con i bambini.

EDT, 2020


► consulta il catalogo


I bambini di Asperger

La scoperta dell’autismo nella Vienna nazista

Edith Sheffer

Il nome di Asperger è ormai diffuso e ampiamente utilizzato nella nostra vita quotidiana. Tuttavia nessuno si domanda mai chi fosse l’uomo dietro la diagnosi che lo ha reso celebre. Da madre costretta a farvi fronte, Edith Sheffer ha voluto scoprire le origini di quella diagnosi e, con gli strumenti della storica, ha scelto di ripercorrere la vicenda personale e professionale di Asperger nella Vienna a cavallo tra gli anni trenta e quaranta. Quanto emerso dalle testimonianze e dai documenti getta nuova luce sulla figura del medico austriaco.

Marsilio, 2018


► consulta il catalogo


Hotel Sacher

L’ultima festa della vecchia Europa

Monica Czernin

Nella Vienna di metà Ottocento, Anna Fuchs, figlia di un macellaio, sposa Edouard Sacher, figlio dell’inventore della celeberrima torta Sacher e proprietario di una famosa gastronomia e di un albergo con ristorante situato di fronte all’Opera, nei pressi della nuova ed elegante Ringstrasse. Nel giro di pochi anni, “Frau Sacher”, com’era universalmente conosciuta, diventa l’equivalente femminile di César Ritz, una della figure leggendarie della storia dell’hòtellerie e dell’ospitalità: con polso d’acciaio, buon gusto e intelligenza imprenditoriale trasforma il suo albergo nel simbolo di un’epoca indimenticabile della cultura, dell’arte e del buon vivere europeo: l’Hotel Sacher.

EDT, 2015


► consulta il catalogo


Sacher

Il ricettario della grande cucina austriaca

Alexandra Gurtler

Per la prima volta in italiano il nuovo ricettario di Sacher, l’Hotel viennese celebre in tutto il mondo per le sue creazioni culinarie e di alta pasticceria, il “tempio” del dolce più imitato: la Sacher-torte. Il volume propone un affascinante excursus tra i grandi classici della sofisticata gastronomia austroungarica attraverso un repertorio di oltre 380 ricette, articolate in sezioni tematiche: dalle immancabili zuppe ai celeberrimi bolliti, dal Gulasch alla Wiener Schnitzel, passando attraverso il pesce, l’uccellagione e la selvaggina e soprattutto i dolci: dalla Sacher alla Torta Dobos, dallo Strudel di mele all’immancabile Stollen di Natale. Il tutto rivisitato dall’estro creativo di un grande interprete, Hans Peter Fink.

Giunti, 2007


► consulta il catalogo


Un inverno a Vienna

Petra Hartlieb

Un romanzo ambientato nella Vienna di inizio ‘900, una storia d’amore che ha per protagonista la bambinaia di una casa illustre (quella dello scrittore e drammaturgo Arthur Schnitzler), uno spaccato della vita dell’epoca. E anche molto di più. Perché l’autrice sa evocare atmosfere intime e raccolte e ritrarre interni dettagliati come in un quadro fiammingo, sbirciando nei salotti dei «signori» così come nelle stanze della servitù e invitando il lettore a seguire i personaggi in una dimensione senza tempo, dove il gelo disegna galaverne alla finestra e in lontananza risuonano le risate dei bambini.

► consulta il catalogo


Una viennese a Parigi

Ernst Lothar

Austria, 1938, i nazisti hanno occupato Vienna, l’Europa è sempre più vicina al baratro del secondo conflitto mondiale. Gli austriaci subiscono l’invasione con un misto di cecità e impotenza ma Franzi non è come gli altri e decide di abbandonare la città. La ragione non è la sua etnia o la sua religione, non è ebrea né appartenente ad alcuna minoranza. Solo non riesce a sopportare l’idea di assistere all’ascesa di Hitler. Si fa dunque trasferire a Parigi, nella filiale francese della casa di produzione cinematografica per cui lavora. In Francia tutto appare diverso: la gente è libera, nessuno teme che il proprio vicino di casa lo denunci, i cartelloni dei teatri sono ricchi di spettacoli, i bistrot traboccano di gente. Lì conosce un affascinante giornalista, Pierre, e anche se un sordido ricatto minaccia la loro unione, presto se ne innamora.

► consulta il catalogo


La pianista

Elfriede Jelinek

Una figlia sequestrata dalla madre, nel carcere di un pentagramma; un’impossibile storia d’amore, segnata da fantasie maso-chiste; una storia viennese ironica e tagliente, scritta in un vortice di metafore; un romanzo in cui la violenza erompe beffarda sulle note di Bach e di Schubert.

► consulta il catalogo


FILM

Prima dell’alba

regia Richard Linklater  (2013)

Nel 2003 a Lexington, nel Kentucky, Spencer Reinhard è uno studente d’arte che sente che la sua vita non ha senso e che ha bisogno di qualcosa di eccitante, anche se tragico, nella sua vita per ispirare una maggiore abilità artistica. Warren Lipka è uno studente ribelle con una borsa di studio di atletica, anche se non gli interessa molto lo sport e sta perseguendo l’educazione solo per compiacere la sua famiglia. Dopo aver dato a Spencer un tour della collezione di libri rari della biblioteca della Transilvania University, i due progettano di rubare una preziosa edizione di The Birds of Americadi John James Audubo e altri libri rari. Prima del colpo Warren si reca ad Amsterdam per incontrare i potenziali acquirenti sul mercato nero, che esprimono interesse.

► consulta il catalogo


FILM

Klimt 

regia Raoul Ruiz (2007)

Il film mostra il periodo della morte del pittore disteso sul letto di un ospedale. Partendo da quell’istante ripercorre per flashback i successi in vita, gli incontri presso i caffè di Vienna e i dibattiti accesi sugli stili dell’arte, la secessione viennese e la premiazione a Parigi. Nella trama si rende anche visibile l’erotismo contenuto nelle sue tele, gli istanti di creazione e il rapporto con le donne sino al momento della sua fine assistito da un’infermiera e dall’amico Schiele.

► consulta il catalogo

torna all'inizio del contenuto