Basilicata

Dalla serie “Viaggio in Italia” una selezione di suggerimenti tra guide, arte, storia, cucina, società, alcuni titoli di narrativa e due film ambientati in questa Regione!


Andare per Matera e la Basilicata
Eliana Di Caro

A lungo Basilicata ha voluto dire Cristo si è fermato a Eboli (1945). Una immagine forte e dolente, che non esaurisce però la richezza di quel mondo, salito all’attenzione internazionale prima con l’iserimento dei Sassi fra i siti Unesco 1993, poi con Matera capitale europea della cultura 2019.
Il Mulino, 2019

 


Matera e Basilicata
Remo Carulli

Un caleidoscopio di culture, paesaggi incontaminati, tracce di un passato ancora pulsante che nel presente incontra il proprio sublime compimento. Una regione per gli amanti dell’avventura, in tutte le possibili declinazioni del termine.
EDT, 2018

 


Basilicata: Potenza, Matera, il Pollino, la Magna Grecia, il Vulture, le coste tirrenica e jonica

Con i suoi paesaggi lunari tormentati dai calanchi, le foreste e le gialle distese di grano, con il mare che profuma nell’aria anche quando non si vede, questa “Palestina nel cuore del Mezzogiorno” è una meravigliosa frontiera dove riappropriarsi di pensieri e ritmi naturali.
Touring club italiano, 2013

 


Sud e magia
Ernesto De Martino

L’autore esplora le sopravvivenze lucane di rozze pratiche di magia cerimoniale, quali fascinazione stregonesca, possessione, esorcismo, fattura, analizzando la struttura delle tecniche magiche, la loro funzione psicologica, il regime di esistenza che ne favorisce la riproduzione.
Feltrinelli, 2018

 


La grande cucina regionale italiana: Basilicata e Calabria
Daniela Guaiti

Un viaggio affascinante alla scoperta dei tesori regionali del gusto. Più di 60 ricette tradizionali, abbinate ai migliori vini del territorio e arricchite da curiosità, varianti locali, fasi di di lavorazione. Tante informazioni gastronomiche della regione, sui prodotti tipici e sui vini.
Gribaudo, 2009

 


Matera: forma e strutture
Rosalba Demetrio

Una guida a un complesso urbano-ambientale paradigmatico, che sedimenta i contenuti storici ed etici maturati nel tempo dagli uomini che l’hanno “progettato”, ma anche un bene culturale per il quale si impone la necessità di comprenderne la genesi, ovvero l’originaria forma urbis.
Testo & immagine, 2001

 


Matera immaginata: photography and a southern italian town
Luigi Ghirri

Organizzata dall’american Academy in Rome, questa mostra mette in evidenza come la fotografia ha inquadrato le percezioni moderna di Matera, una città dell’Italia meridionale nota per le sue millenarie grotte-abitazioni. Un modello di autenticità che ha rappresentato l’Europa come Capitale della cultura 2019.
American accademy in Rome, 2017

 


Matera: i Sassi: manuale del recupero
Amerigo Restucci

La città è di aspetto curiosissimo, viene situata in tre valli profonde, nelle quali, con artificio, e sulla pietra nativa, ed asciutta, seggono le chiese sopra le case, e quelle pendono sotto a queste, confondendo i vivi e morti la stanza. I lumi notturni la fan parere un cielo disceso e stellato.
Electa, 1998

 


Coralli segreti: immagini e miti dal mare tra Oriente e Occidente
Soprintendenza per i beni archeologici della Basilicata

Come in un’antica WunderKammer, “camera delle meraviglie”, il visitatore, alla maniera degli uomini curiosi del XVI-XVII secolo, può frequentare un “teatro di natura e arte, inseguendo il fascino della natura e le storie millenarie di culture che si sono espresse anche attraverso la magia del corallo.
Coralli esposizioni, 2006

 


Ketav, sefer, miktav: la cultura ebraica scritta tra Basilicata e Puglia
Mascolo, Mariapina

Cultura ebraica protagonista nel Meridione. Al via al castello normanno-svevo di Bari e al castello-museo archeologico di Venosa la mostra “Ketav, Sefer, Miktav. La cultura ebraica scritta tra Basilicata e Puglia”, a cura di Mariapina Mascolo con la supervisione scientifica di Mauro Perani (Università di Bologna). Un progetto del CerDem. Centro studi ebraici del Mediterraneo. Dedicato allo studioso Cesare Colafemmina.
Ebrei Italia meridionale, 2014

 

• Con un pizzico di letteratura e cinema


I migliori anni

Cinzia Giorgio

Eppure, quello che dovrebbe essere un momento di grande gioia pare turbarla. E il turbamento arriva da lontano… Estate 1943. La cittadina di Venosa è occupata dai nazisti, che terrorizzano gli abitanti. Matilde giovane e determinata, non ha intenzione di rimanere confinata nella provincia lucana: vuole convincere il padre, viceprefetto della cittadina, a lasciarla andare a Bari per completare gli studi.

 


Cristo si è fermato a Eboli
Carlo Levi

“Noi non siamo cristiani, essi dicono Cristo si è fermato a Eboli”. La ferrovia si ferma a Eboli e raggiungere la Lucania predispone il viaggiatore a un complesso travagliato percorso. Al di là di Eboli si nasconde una civiltà nei fatti arcaica, la Lucania contadina, che dischiude agli occhi dello scrittore un mondo di inaspettata bellezza e desolazione.

lo trovi in emilib ►

 


Via del riscatto: Imma Tataranni e le incognite del futuro
Mariolina Venezia

Tra le mura di palazzo Sinagra giace il cadavere di un agente immobiliare, Antonello Ribba. Chi l’ha uccisa? Difficile essere sicuri di qualcosa, in un luogo popolato di antichi fantasmi come i sassi di Matera. Tutto sembra inafferrabile da quelle parti perfino la speculazione edilizia assume contorni quasi kafkiani.

lo trovi in emilib ►

 


Rione Serra venerdì: Imma Tataranni e le trappole del passato
Mariolina Venezia

In una Matera impaziente di concedersi a un turismo sempre più invadente, un passato di miseria torna come un fantasma. Fra rampolli di nobili famiglie, ragazzini che custodiscono innominabili segreti, grotte preistoriche e villaggi abbandonati, Imma indaga fianco a fianco al maresciallo Cologiuri…

lo trovi in emilib ►

 


Come piante tra i sassi
Mariolina Venezia

Nella quiete sorniona di un sabato mattina in ufficio, mentre Matera si prepara al rituale dello struscio pomeridiano, una telefonata raggiunge il Sostituto Procuratore Imma Tataranni “Pensò immediatamente a Valentina, che doveva essere appena uscita da scuola…

lo trovi in emilib ►

 


FILM
La passione di Cristo (2004)
Mel Gibson

E’ durissimo. Il film di Mel Gibson è veramente duro e non concede spazio alla fantasia. La passione di Gesù è descritta nei particolari, senza indulgenze estetiche, ma anche senza falsi pudori. Per tutto il film; Due ore e dieci minuti di sofferenza vera. Per volere del regista Mel Gibson, “La passione di Cristo è stato completamente girato in Italia precisamente le scene interne sono state riprese a Cinecittà, mentre le esterne e i panorami più ampi in Basilicata, tra la città di Craco e quella di Matera.


FILM
Basilicata coast to coast (2011)
Rocco Papaleo

Nicola Palmieri insegna matematica e coltiva il sogno della musica. Frontman entusiasta di un gruppo di amici col vizio degli strumenti, compone canzoni e vorrebbe esibirsi sul palcoscenico scanzonato di Scanzano. Decisi di attraversare la Basilicata al Tirreno allo Ionio, intraprenderanno un viaggio picaresco. Ripreso da una televisione parrocchiale e accompagnato da una giornalista svogliata e annoiata. E’ un film aperto e appagato, un progetto a mano libera di una piena fantasia, in cui l’estremo senso nonsenso si toccano e si armonizzano.

 

 

torna all'inizio del contenuto